Physiospect
1274188286
BIO-ENERGETICHE4

PHYSIOSPECT

Dispositivo computerizzato per la diagnosi e terapia a livello Bio-EnergeticoMind & Body Curer 

  • Physiospect
  • Storia
  • Misurazioni Bio-Energetiche
  • Trattamenti
  • Download

COS’E’  PHYSIOSPECT

Il Physiospect è un apparecchio computerizzato non invasivo che scannerizza e tratta tutti gli organi e sistemi del corpo  a livello bioenergetico riportandoli ad un equilibrio omeostatico ovvero ad una stabilità interna delle proprietà chimico-fisiche.

CARATTERISTICHE DEL PHYSIOSPECT

  • Il Physiospect è in grado di misurare rapidamente il livello energetico di ogni organo, tessuto, cellula fino ad arrivare ai i cromosomi valutando la loro funzione e trattando i loro stati energetici. In questo modo corregge tutti gli squilibri energetici in modo che il corpo stesso possa iniziare il suo processo di guarigione
  • Analizza l’efficacia di qualsiasi rimedio internamente o esternamente dall’apparecchio direttamente sull’organo prescelto dell’individuo e trova la terapia più adatta.
  • Trova le cause nascoste dai sintomi e connette il disturbo al organo/organi corrispondente.
  • Riconosce e tratta i disturbi nella loro forma precoce dando delle precise analisi  riconfermabili.
    La terapia frequenziale può essere continuato a casa trasferendo l’informazione frequenziale in acqua, alcol o su un rimedio tramite una camera di risonanza.

PHYSIOSPECT SI BASA SULLA FISICA QUANTISTICA

Physiospect è un apparecchio di misurazione  a livello dell’informazione che  nasce dalla fisica. Misura  cambiamenti elettromagnetici attraverso un spin di elettroni nel corpo umano.  La radiazione elettromagnetica, generata da potenti vortici, giocano un ruolo fondamentale nella trasmissione d’ informazione tra le cellule. La radiazione elettromagnetica libera “i quanti” ( l’energia delle cellule).  Questi “quanti” contengono informazioni riguardo al funzionamento delle cellule e quest’ultimo dipende dalla comunicazione tra cellule.  I tessuti o organi ammalati  liberano più “quanti”delle cellule di organi sani e perciò meglio sarà la comunicazione tra cellule e meglio sarà la nostra salute.  Per capire meglio la bio-fisica quantistica, è importante capire la struttura energetica del nostro corpo.

STRUTTURA  ENERGETICA DEL NOSTRO CORPO

Il concetto dei fisici di una volta era che  la massa di un oggetto era semplicemente qualcosa legato al proprio peso. Einstein era il primo a introdurre un concetto di massa-energia e di energia-massa.

Oggi si sà che la massa può essere concentrata in un nucleone. Il resto della massa, che non è concentrato, è energia. Questo vale anche per i nostri organi. Non contengono solo una massa ma  ogni loro cellula, ogni loro gene fino ad arrivare alle loro molecole ed atomi hanno  modelli di frequenze elettromagnetici propri . Emettono un’ energia propria  sotto forma di onde.  Tutte le onde hanno una frequenza associata  e perciò quando si parla di frequenze si intende onde di energia.

La Dottoressa Clark scrisse nei suoi libri  che il corpo umano trasmette elettricamente, proprio come una stazione radio, ma su una banda di frequenze e a voltaggi bassissimi. Per esempio  l’intera gamma d’emissione del corpo umano  può andare da 1520 KHz a 9460 KHz a dipendenza dell’età della persona. E quando le cellule degli organi  comunicano bene tra loro,  sono sintonizzate sulla stessa frequenza ovvero lunghezza d’onda,  e perciò  in risonanza  trasportando informazione proprio come una stazione radio .

Da questo capiamo che ogni essere vivente rappresenta un vasto campo d’informazione sotto forma di moltissimi modelli di frequenze o onde di energia.

Physiospect è in grado di scrutare questi modelli di frequenze attraverso il cervelletto della persona testata tramite degli auricolari speciali  contenenti un sensore molto sensibile. Questi modelli di frequenze vengono poi paragonate con una data base molto completa di modelli di frequenze di organi sani che sono la parte integrale del Physiospect. Con  vari programmi di terapia, il Physiospect può influenzare le cellule ripristinando le loro funzioni e struttura.

STORIA – COME E’ NATO IL PHYSIOSPECT

 Sviluppato dall’Istituto russo di Practical Psychophysics  in Omsk, gli scienziati russi sono stati i primi a sviluppare degli apparecchi futuristici in grado di influenzare il corpo umano  a livello bioenergetico.

Questa tecnologia russa è stata sviluppata inizialmente per le loro ricerche spaziali, visto che  gli astronauti degradavano rapidamente durante i  lunghi viaggi spaziali, subendo una demineralizzazione molto preoccupante. Inviando delle informazioni elettromagnetiche sul sistema osseo degli astronauti,  frenava la loro demineralizzazione

LE MISURAZIONI BIO-ENERGETICHE

Nel Physiospect esistono diversi metodi di misurazione in modo da avere un quadro completo  sullo stato bio-energetico dell’organo  o tessuto testato. Lo scopo del Physiospect non è quello di fare una diagnosi nello stretto senso  del termine medico ma di mostrare le tendenze, il terreno  le debolezze e di constatare i miglioramenti  in seguito alle terapie.

  1. Misurazione con le icone
  2. Misurazione  della struttura e la funzione
  3. Valutazione della patologia e analisi dell’entropia
  4. Misurazione biochimica tramite  il NLS
  5. Aurea e chakra

VISUALIZZAZIONE DELLO STATO ENERGETICO ATTUALE TRAMITE LE ICONE

Lo stato energetico  attuale dell’organo testato  viene visualizzato tramite le icone con una scala da 1 a 6.  Questa scala delle icone dimostra principalmente la dinamica delle riserve d’adattamento di ogni organo, tessuto o cellula. Per avere un quadro completo bisogna tenere in considerazione anche la misurazione della struttura e funzione con i grafici,  il NLS e le analisi dell’entrofia . Con le sole icone, fai un’estimazione delle condizioni e le riserve dell’organismo del paziente allo stato attuale.

 Le icone si leggono in questo modo:

  1. Livello d’attività funzionale latente, ipo-funzione, congelamento o vuoto energetico
  2. Livello di funzionamento ottimale
  3. Livello di funzionamento quasi ottimale. Leggera tensione o sotto-funzionamento in fase d’adattamento
  4. Stato astenico dei meccanismi regolatori, l’organo deve fare uno sforzo per adattarsi e per funzionare correttamente ed efficientemente.
  5. Anormalità dei meccanismi compensatori di adattamento
  6. Decompensazione dei meccanismi di adattamento, processi segnati distruttivi . L’organo fa molta fatica ad adattarsi. Questo però può succedere anche quando l’organo è sotto pressione  con un effetto temporaneo senza una conseguenza di funzione ridotta.

La lettura delle icone si avvale sulla dinamica e sulle riserve dei singoli organi. Per esempio un paziente in uno stato cronico potrebbe avere una buona lettera di icone con molti icone  2 o 3  visto che ha trovato la terapia o il medicamento adatto in modo che il suo organismo abbia delle buone riserve.  Oppure un organo molto stressato (5 e 6) ma le curve sembrano corrette. L’organo ha un buon funzionamento di fondo.

Se un paziente invece non ha più un organo (es. appendice o cistifellea) dovreste vedere tanti livello o 1 o 2 oppure 5 o 6. Questo perché il cervello del paziente continua ad inviare segnali di gestione all’organo mancante (effetto fantomatico). Oppure in una ragazzina dove le ovaie non hanno ancora iniziato la loro attività oppure in una donna in menopausa dove queste attività sono già state completate, dimostrerà un’attività latente.

Anche la somministrazione di un rimedio pertinente può stressare un organo portandolo a reagire per riposizionarsi sulla sua buona frequenza.

Questi esempi fanno capire che bisogna avvalersi degli altri stati di misurazione in modo da fare una diagnosi corretta.

LA LETTURA  DELLA STRUTTURA E LA FUNZIONE  TRAMITE IL GRAFICO

Nel Physiospect, la struttura  (l’organizzazione interna) dell’organo è indicata nel grafico con una curva blu e la funzione con la curva rossa. L’organo o tessuto testato è in perfetto equilibrio quando le due curve, rosso e blu, si sovrappongono; è in buon equilibrio quando le due curve sono vicine. Una larga discrepanza tra le due curve indica un problema di comunicazione tra la funzione e la struttura  interna dell’organo e tra la comunicazione con altri organi.  La curva rossa sotto il blu indica una ipo-funzione.

Il concetto della struttura e della funzione illustrato nel Physiospect,  si basa sul fatto che il corpo umano necessita di un sistema funzionale di comunicazione sia interno che con l’esterno e questi due devono cooperare per essere in armonia.

La cellula è un perfetto esempio .  Una cellula ha un “governo genetico” che mantiene l’ordine ed è responsabile per l’organizzazione interna della cellula. L’ organizzazione interna è la struttura.  Più saldo questo  “governo genetico” sarà strutturato e organizzato, maggiore sarà la  sua funzionalità. I suoi “sudditti” si occuperanno della sua funzionalità: La centrale elettrica  genera l’energia necessaria per tutte le sue funzioni interne; Le fabbriche producono e imballano le proteine  e un complesso sistema logistico trasporta  le sostanze dentro e fuori la cellula con delle sentinelle addestrate sulle barricate  che controllano l’esportazione e  l’importazione  tenendo lontano gli invasori.

Il governo genetico (struttura o organizzazione interna)  e i suoi sudditti (funzione o impianto di produzione) devo collaborare strettamente in modo da rendere un buon prodotto (energia). La cellula  funzionerà più efficacemente se la struttura (organizzazione interna) e seguita dalla sua funzione produzione) e non il contrario.

ANALISI DELL’ENTROPIA

Permette di costruire il processo patologico secondo criteri matematici tenendo di conto il tessuto sano come lo stato base. In questo modo può calcolare i grafici di tutti i stati intermediari. Durante l’analisi lo stato attuale dell’organo del paziente viene paragonato con uno di questi stati intermediari. In questo modo si può determinare quanto avanzato è lo stato patologico frequenziale dell’organo o tessuto del paziente.  Questa misurazione viene presentata in numeri da 1 a 7 partendo da 1 indicando un ordine strutturale elevato. I numeri 1 e 2 non sono rilevanti, dai numeri  3 a 5  inizia il caos in ordine crescente ovvero disorganizzazione strutturale  e   6 e 7 significa una completa disorganizzazione strutturale.

Le discrepanze rilevate con la  misurazione effettiva dell’organo con i valori normali presente nel database  vengono visualizzate sul grafico spettrale.

Un valore sotto il normale si avvicina alla patologia. Vanno valutate i valori sotto 0.425 (marcato in rosso) . Più il valore si avvicina a 0.000 e più c’è assomiglianza frequenziale con la patologia e più probabilità della presenza della patologia.  Con un valore tra 0.425 e 0.750 esiste sempre la possibilità anche se meno probabile di patologia. Un valore tra 0.750 e 1 indica ancora dei cambiamenti patologici anche se meno probabili . Questi vanno controllati anche con il grado di entropia.

MISURAZIONE BIOCHIMICA TRAMITE IL NLS

Si usa per verificare la composizione biochimica di ogni organo. Si usa bene con i componenti del sangue come eritrociti o linfociti etc.

AUREA E CHAKRA

I TRATTAMENTI ENERGETICI

Nel Physiospect esistono 3 diversi metodi di trattamenti in modo da dare un “input frequenziale” significativo, sui vari organi o tessuti:

  1. Meta Therapy
  2. Reprinter – Invertire la frequenza oppure informare un veicolo di trasporto come per esempio l’acqua
  3. Vegetotest

Dopo il trattamento è possibile paragonare i risultati  prima e dopo il trattamento.

META THERAPY

E’ la terapia più comune per ristabilire le frequenze di organi sani.  E’ possibile trattare vari organi durante lo stesso trattamento. Se il problema è cronico e il grado di entropia è alto, denotando una disorganizzazione nella struttura, ci vorranno vari trattamenti  per ripristinare ordine nella struttura  frequenziale.

Con la funzione DESTRUCTOR si possono distruggere microorganismi.     Vengono usate onde invertite dei microorganismi. Non usare più di 1 volta al giorno perché abbassa le reazioni protettive di un organismo.

REPRINTER

La funzione REPRINTER si basa sul principio della bio-risonanza. Le frequenze vengono invertite e perciò sono opposte alle misurazioni  incorrette. In questo modo si sta portando la curva blu più vicina alla curva rossa.

Tramite la camera di risonanza si può mettere in un veicolo di trasporto, come l’acqua, l’alcol o un rimedio  informazioni frequenziali. Si può fare questo per esempio con un medicamento in modo che possa trovare l’organo appropriato alla sua risonanza, perché più vicino è la frequenza del medicamento alla nostra frequenza e più efficace sarà .

VEGETOTEST

Con la funzione Vegetotest si può verificare se un rimedio  o medicamento esterno o interno all’apparecchio ha una buona o cattiva  influenza  sull’organo testato.

Con questa funzione si può verificare quanta influenza una patologia o un microorganismo ha sull’organo testato .

DOWNLOAD UTILI

Chiedi informazioni ORA !

Il nostro team di assistenza sarà ben lieto di fornirvi tutte le informazioni necessarie e guidarvi nel migliore dei modi !

© 2017 S2M Solution SRLS. All rights reserved.

Click Me